www.alcazone.com - il mio modellismo

Modellismo Fantasy



clicca sulla foto per ingrandirla

Miniatura: Rackham-Confrontation
Scala: 30mm
Colori: Vallejo - Tamiya
Note: Scenario autocostruito

Magic and Sword


MINIATURE
Le miniature sono entrambe della Rackham, serie Confrontation in 25mm montate da scatola. Colorate con colori ad acqua della Model Color Vallejo e lo "smoke" della Tamiya per ottenere degli effetti metallici su alcuni particolari.
SCENARIO
Sono partito da una base in legno su cui ho delimitato la sagoma d'ingombro con del plasticard. Sempre con del plasticard ho realizzato gli alti angoli che contengono la scena. Ho inserito all'interno delle alte pareti della carta imbevuta con del vinavil per dare volume ma non appesantire troppo l'insieme. Sono passato poi a ricoprire quello che sarebbe stato il letto del fiume e le sponde con un sottile strato di das. Per realizzare il ponte ho usato una cassaforma in cartoncino precedentemente imbevuta di vinavil per renderla impermeabile. Nella cassaforma rettangolare ho inserito una bottiglietta di plastica del diametro appropriato per ottenere così un rettangolo con il foro cilindrico al centro. Nello stampo così ottenuto ho colato una mistura di gesso, acqua e vinavil. Una volta raggiunta la completa essiccazione ho smontato lo stampo trovandomi per le mani quello che con un po' di lavorazione sarebbe divenuto il ponte del diorama. Il passo successivo è stato quello di spezzare in due parti l'oggetto stampato per ottenere le due arcate del ponte. A questo punto ho iniziato il lavoro di incisione di tutte le pietre tramite un punteruolo. Una volta che tutta la superficie è stata scolpita, ho inserito le due parti del ponte nella loro sede e ho steso un ulteriore strato di das nelle sponde dando loro la forma e l'andamento desiderato. Per la realizzazione della strada in ciottolato ho utilizzato uno strumento da me realizzato. Si tratta di un tondino di legno della sezione di 8mm su cui, mediante una piccola fresa, ho realizzato in negativo la forma di pietre arrotondate, i classici ciottoli di fiume. Con questo semplice strumento si possono ottenere realistiche strade in ciottoli. Per realizzare la mia strada ho steso un piccolo strato di das alle due estremità del ponte e poi ho utilizzato questo strumento come una sorta di "matterello" per stendere la pizza facendolo scorrere avanti e indietro sul das fresco. Il risultato ottenuto è stata una strada con le pietre in rilievo. Il fondale del fiume è stato realizzato anch'esso con das nel quale sono stati affogati pezzi scenografici vari. Si va da uno scheletro intero a piccoli particolari come scudi, scarpe e armi, oltre ad una cassa e una botte. Per realizzare lo stendardo del "caos" ho utilizzato del lamierino come bandiera e del filo di rame intrecciato come supporto. All'estremità dello stendardo ho applicato un puntale e un teschio proveniente da una scatola di warhammer. Il pendente dello stendardo è realizzato con filo di rame intrecciato e poi battuto a freddo all'estremità per dargli la forma di un ricamo. L'erbetta è sintetica mentre i ramoscelli sono naturali e non colorati. Per la tesaurizzazione delle sponde e di parte della strada ho utilizzato una mistura di vinavil allungato con acqua e sabbia finissima aggiungendo qua e là delle piccole pietre. Il tronco d'albero sulla scarpata è auto costruito in milliput. Per realizzare l'acqua ho impiegato la "E-30 effetto Acqua" della prochima nella miscelazione suggerita dal produttore (60/100) con l'aggiunta di colorante ocra "pentasol". La colata d'acqua è stata effettuata in due sessioni, la prima colorata e la seconda senza colorante per ottenere un graduale effetto profondità e non nascondere troppo i dettagli sul fondo. Durante il periodo di essiccazione dell'acqua ho più volte inclinato il diorama per far sì che sulla superficie apparissero delle increspature, operazione che si annulla lentamente nel tempo ma che lascia delle minuscole "grinze" che rendono l'idea di un'acqua un po' stagnante ma non del tutto ferma. A diorama ultimato mancava qualcosa che riempisse le pareti esterne del diorama, troppo grandi e vuote. Con un po' di fantasia ho scritto una storia che introducesse all'atmosfera fantasy e dopo averla suddivisa in quattro parti, ognuna delle quali leggibile separatamente, l'ho montata sulle quattro pareti esterne del diorama andando così a riempire uno spazio che altrimenti sarebbe rimasto troppo vuoto. Per realizzare questo rivestimento ho utilizzato come sfondo l'immagine di una pergamena su cui ho stampato il testo. I fogli ottenuti sono stati ritagliati dandogli la forma desiderata e successivamente appallottolati per conferirgli un aspetto spiegazzato. Una volta ridistesi ho provveduto a bruciarne i bordi così da creare un andamento mosso e casuale. Sul retro delle stampe ho steso un leggero strato di vinavil e le ho attaccate alle pareti. Procedimento analogo per la targhetta realizzata al pc e poi ritagliata ed incollata alla cornice.

torna alla sezione modellismo alcazone